Rimborso IVA sulle accise: ora si può

Il Giudice di pace di Venezia, con una recente sentenza, ha confermato l’orientamento sull’illegittimità dell’applicazione nelle bollette di energia elettrica e gas da parte delle società del comparto del calcolo dell’IVA sulle accise e sugli addizionali.

Il Giudice ha quindi condannato la società al rimborso all’utente degli importi versati nel tempo per l’IVA calcolata in modo illegittimo sulle accise e sulle addizionali.

La Suprema Corte si Cassazione ha, inoltre, confermato l’illegittimità di questa tipologia di calcolo del tributo in quanto lo stesso non può gravare su un altro tributo a meno che non sia espressamente indicato in una legge.

Potete scaricare il reclamo per pratica commerciale scorretta connessa alla restituzione riguardante l’illegittima applicazione dell’IVA calcolata sulle accise e sulle addizionali come confermato dalla giurisprudenza, al seguente link:

Scarica il reclamo

Istruzioni per la compilazione

Gentile Utente, il reclamo che hai scaricato va inviato direttamente con raccomandata a.r. o per posta elettronica certificata o via fax ai seguenti indirizzi:

ACEA Energia spa – Casella Postale 5114 – 00154 – Roma – pec: acea.spa@pec.aceaspa.it

ENEL Energia spa – Casella Postale 8080 – 85100 – Potenza – pec: enelspa@pec.enel.it

ENI Energia spa – Casella Postale 71 – 20068 – Peschiera Borromeo (MI) – pec: gasandpower_clientigaseluce@pec.eni.com

Illumia spa – Via de’ Carracci, 69/2 – 40129 – Bologna – pec: illumia@pec.illumia.it

Sorgenia spa – Casella Postale 14287 – 20152 – Milano – pec: sorgenia@legalmail.it

Puoi anche inviare copia per conoscenza a MDC all’indirizzo mail: segreteria@mdcromaovest.it.

Se necessitasse la nostra assistenza può comunicarcelo e provvederemo noi ad inviarlo direttamente all’operatore e a tenerla informata sulle eventuali risposte e sull’esito della procedura.

COSA FARE DOPO L’INVIO DEL MODULO DI RECLAMO

Dopo aver inviato il modulo che avete scaricato dovete attendere 40 gg. che il vostro venditore risponda.

Nel caso in cui l’Operatore vi risponda con esito positivo la problematica è risolta. Se invece non risponde o la risposta è negativa, potete aprire una procedura di conciliazione (ADR) tramite le Associazioni dei Consumatori o in alternativa adire l’ARERA.

Nel caso vi occorra assistenza per essere seguiti nella procedura di conciliazione dinanzi all’ARERA potete inviare tutta la documentazione inerente la problematica completando il format di seguito riportato.

Scarica la delega

Scarica la dichiarazione

Si raccomanda di caricare i file in formato pdf per facilitare il deposito. Effettuare il pagamento dell’importo di 50 euro (comprensivo di tesseramento e quota di gestione pratica) tramite il seguente link: https://sosequitalia.com/chi-siamo/iscrizione/.

In caso di problemi con la ricezione o di carenze della documentazione verrete tempestivamente contattati. Se avete bisogno di informazioni potete contattarci al numero 06.88642693.


Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: