Rifiuti pericolosi, MDC Ascoli Piceno: cittadini, Comitati e Associazioni insieme per la trasparenza

Sono stati presentati ieri due esposti, al Prefetto e alla Procura della Repubblica, per avere risposte in merito agli omessi controlli dei rifiuti pericolosi trasportati da un camion che il 12 gennaio 2018 ha stazionato per ore nel centro abitato di Ascoli Piceno in località Croce di Tolignano.

A firmare gli esposti sono stati i privati cittadini che hanno assistito ai fatti, insieme ai Comitati “Ci Rifiutiamo”, “Tutela dell’Alto Bretta”, Tutela Colline Picene e alle associazioni Movimento Difesa del Cittadino, Italia Nostra, Cittadinanzattiva e Legambiente.

Tutti insieme chiedono di sapere se sia vero che le Autorità locali non sono dotate di idonei strumenti per fare analisi ai rifiuti trasportati su strada, nonostante che quotidianamente vengano conferiti da tutta Italia rifiuti pericolosi alla discarica privata in funzione ad Ascoli Piceno e in tal caso se vi siano omissioni nella tutela della salute pubblica.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: